NEWS | SICUREZZA
Vota Vota | Totale voti: 2926 | Media voti: 2,98 | Visualizzazioni: 4783      Stampa   Stampa PDF   
12/11/2012 - ANCORA CHIUSA VIA AUGUSTO DULCERI
Img
Sono passati due mesi da quella notte in cui una voragine si è improvvisamente aperta nel bel mezzo di Via Augusto Dulceri,  al Pigneto, ed ancora la strada è chiusa al traffico. I motivi del ritardo del ripristino della zona in oggetto sono stati illustrati durante l’assemblea indetta sul luogo dal gruppo gruppo Sel del municipio Roma VI ,dall’assessore ai lavori pubblici, Stefano Veglianti e il consigliere  Sandro Santilli. Dopo l’intervento dei tecnici di Acea SpA, volti a riparare la perdita della condotta idrica e a coprire la voragine, si era ritenuto necessario l’avvio di ulteriori  indagini al fine di una migliore analisi del sottosuolo. Dopo aver effettuato tali analisi,  è intervenuto anche il geologo Huber di Roma il quale ha predisposto una mappa davvero allarmante in cui viene riscontrata la presenza di due grossi solchi che arrivano a toccare il palazzo all'angolo di via dei Zeno. 
Si tratta dunque di un problema complesso per risolvere il quale , però, mancano i fondi necessari.  A tal proposito mercoledì mattina si è svolto un incontro con il dipartimento e con l'Assessore ai LL.PP. On.le Ghera al fine di chiedere il ricorso allo stato di Summa Urgenza; purtoppo tale richiesta non ha avuto riscontri positivi a causa della sola partecipazione all’incontro di un funzionario e l'assenza dell'Assessore Ghera. Preoccupati di tale situazione di stallo e dell’eventuale affidamento dell’appalto attraverso un Bando di gara che richieda lunghi tempi attesa, da lunedì si raccoglieranno le firme dei cittadini al fine di sensibilizzare sia l'Acea SpA sia l'Assessore Ghera a risolvere prima possibile il problema, che ha comportato anche problemi a livello economico per i commercianti che svolgono la propria attività in quella strada. Nel frattempo, l'Assessore Veglianti e il consigliere Santilli presenteranno una Question Time e una Interrogazione Urgente in Consiglio Comunale, mentre in consiglio Municipale sarà presentato un Ordine del Giorno per sollecitare la richiesta al ricorso alla Somma Urgenza.